Sopressa Vicentina DOP

La Soprèssa Vicentina è un prodotto tipico dell’area di Vicenza; viene prodotta fin dal 1577 unicamente in tale provincia, nella zona geografica che viene compresa fra le Piccole Dolomiti, i Colli Berici e Asiago.
Questo salume rappresenta una pietra miliare della tradizione gastronomica del Veneto. Sono presenti diversi tipi di prodotto, tipici a seconda del territorio di produzione.
La Sopprèssa vicentina è un prodotto D.O.P. (Denominazione di origine protetta) e viene prodotta secondo standard ben precisi e qualificati, allo scopo di mantenerne inalterato il sapore e il gusto.
Esistono ben sei fasi di produzione per poter ottenere questo salume, ognuna delle quali è indispensabile per ottenere un risultato conforme alla tradizione: esse sono la selezione della carne (si utilizzano prosciutti che conferiscono una nota di qualità al prodotto, spalla, grasso di gola, lombo, pancetta e coppa: tutte le parti più pregiate) con equilibrio fra carni grasse e magre, e il disosso; quindi la macinatura della carne e l’insaccatura, la legatura, l’asciugatura e infine la stagionatura che completa il processo produttivo.
La carne macinata viene insaccata in budelli di bovino, chiamati in modo diverso a seconda della dimensione; le carni sono condite con sale, pepe e la consa, un miscuglio di spezie varie che gli conferisce un sapore particolare e caratteristico.
La stagionatura avviene all’interno di ambienti particolari, che la incentivano e favoriscono; essa dura come minimo due mesi e anche oltre i sei mesi, ma ciò dipende anche dalla massa e dalla grandezza del prodotto.
Al termine della stagionatura, il salume avrà una forma cilindrica di colore grigio pallido e può pesare da un kilo fino a tre kili. La Sopprèssa si presenta con un profumo abbastanza speziato, con note di erbe aromatiche e con aglio (se quest’ultimo è stato utilizzato). Il sapore del salume è piuttosto delicato, e riflette l’uso delle spezie -aglio, pepe ecc.-. La consistenza è medio grossa, morbida, facilmente masticabile.
Questo prodotto viene gustato in accompagnamento alla polenta con i funghi, oppure nel tradizionale piatto di “pane e soprèssa” accompagnata preferibilmente da un vino rosso, come il Cabernet.
Numerose sagre tradizionali nella zona della valle del Pasubio celebrano e permettono di gustare questo celebre piatto tipico della zona di Vicenza.