Etna Rosso DOC (e abbinamenti)

I vini siciliani sono molto apprezzati in Italia e non solo, ma forse ai più è sfuggito un vino davvero interessante, ossia il vino Etna Rosso.
Il vino Etna Rosso è un maestoso vino DOC prodotto nelle terre del catanese, sotto appunto all’Etna dal quale prende il nome.

Caratteristiche vino e vitigni

Il vino Etna Rosso è costituito da uve derivanti da due vitigni, il Nerello Mascalese e il Nerello Cappuccio. La percentuale deve variare obbligatoriamente in queste proporzioni: il Nerello Mascalese deve fornire l’80% minimo di uve, mentre il Nerello Capuccio può fornire le uve restanti ma entro un massimo del 20% del totale. Molte cantine tendono ridurre di molto l’apporto delle uve provenienti dal Nerello Cappuccio, qualcuno addirittura sino al 2%.

  • Il Nerello Mascalese è un vitigno autoctono che sorge alle pendici del vulcano Etna. La sua origine è antichissima, probabilmente così antica che questo vitigno è cresciuto assieme alla sua terra. Questo vitigno fornisce la maggior parte dell’uva dedicata alla produzione dell’Etna Rosso, grazie sopratutto alla sua buona propensione a subire l’invecchiamento.
  • Il Nerello Capuccio invece, è usato in quantità decisamente minore per la produzione dell’Etna Rosso. Anche questo vitigno può mostrare fiero origini assai antiche, anche se la sua coltivazione, in un passato, è andata quasi perduta.

Sia il Nerello Cappuccio sia il Nerello Mascalese hanno come caratteristica una maturazione dell’acino molto tardiva. Difatti, nonostante il caldo e il sole siciliano, il grappolo dei vitigni matura appieno non prima della metà di ottobre. Solo ad allora si può dare il via alla vendemmia che porterà nei nostri calici un magnifico Etna Rosso.

Aromi e note di degustazione

Il nome ne suggerisce anche il colore, difatti questo vino si presenta di uno splendido colore rosso intenso, con riflessi di rubino e se invecchiato leggermente più a lungo, quasi tendenti al violaceo. Sicuramente di gran suggestione all’interno del calice.
All’olfatto, il vino Etna Rosso si annuncia da un profumo inebriante, intenso, caratteristico. Profuma sicuramente di frutti rossi, ma anche leggermente speziato. I più attenti potranno percepire sicuramente note di tabacco, e anche del cuoio. Il sapore di questo vino è proprio come ce lo si attende: morbido, intenso, corposo, in piena armonia con la sua terra.

Abbinamenti Etna Rosso cibo

Questo, dal punto di vista alcolico, è un vino discretamente importante, si aggira attorno ai dodici gradi e mezzo ed è bene abbinarlo con un’accostamento gastronomico robusto e saporito. E’ bene quindi supportare la degustazione di questo vino in abbinamento con un primo condito da un sugo di carne importante, gustoso, saporito. Di certo la cucina locale offre non poche possibilità di scelta; in alternativa, anche una carne alla griglia saprà sicuramente esaltarne il sapore.
In fase di aperitivo invece, perchè non abbinarlo a un formaggio stagionato o a pomodori secchi sott’olio e pane? Vedrete, ne rimarrete piacevolmente sorpresi.
Si consiglia di servirlo ad una temperatura di circa 16-18°.