vitigno uva bianca

Grecanico (aromi e abbinamenti)

Il Grecanico, anche detto Grecanico Dorato, è uno dei vitigni autoctoni siciliani di più antica diffusione. Non se ne conosce con certezza l’origine ma, se si considera l’etimologia, si può pensare che sia stato portato sull’isola dai Greci. Oggi questo vitigno occupa gran parte della superficie vitata dell’isola: si estende, infatti, su circa 5000 ettari, con una concentrazione maggiore nell’area di Trapani e Marsala. Vinificato con altre uve, dà origine a varie DOC tra cui Alcamo, Contea di Sclafani, Contessa Entellina, Menfi e Sciacca.

Aromi e note di degustazione

Spesso viene vinificato con il Grillo e il Catarratto ma può essere vinificato anche in purezza, dando origine a un vino dorato ambrato caratterizzato da un bouquet composto da note di uva, ananas, pesca sciroppata e fiori bianchi e, più raramente, di cioccolato. Al palato, il Grecanico è fresco, equilibratamente minerale e sapido.

Abbinamento vino cibo

Ottimo per accompagnare i crostacei e i frutti di mare, le zuppe di pesce e di legumi ma anche le paste al sugo. Delizioso in abbinamento ai cous cous siciliani a base di pesce e ai secondi a base di tonno o pesce spada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *