Ormeasco di Pornassio (e abbinamenti)

L’Ormeasco è un vino DOC prodotto nella terra ligure, specialmente a Pornassio, Acquetico, Nirasca e Armo. Si ritiene che esso sia stato importato nell’anno Mille dai Saraceni, nella città di Ormea, e da lì avrebbe assunto il suo nome. Il vitigno era già noto sicuramente nel XIV secolo. L’habitat naturale dell’Ormeasco è sicuramente l’alta Valle Arroscia, dove è coltivato a 700/800 metri, su terreni non lontani dal mare.
Il vitigno ha una foglia medio-piccola e pentagonale, sfumata di rosso sul piccolo; il grappolo è medio lungo, con acino medio, sferico, dalla buccia sottile e dal colore nero bluastro.

Caratteristiche e note di degustazione

L’Ormeasco è un vino di montagna, di carattere, dal colore rosso rubino intenso, quando invecchia assume sfumature granate.
Il profumo è ricco, intenso, con note fruttate di ciliegia, spezie e frutti di bosco. Nella versione invecchiata prevalgono sentori di castagna, resina, di legno e bosco. Il gusto dell’Ormeasco è piuttosto secco, fresco, con una certa morbidezza e struttura e una tipica vena di amaro sul fondo.

Abbinamenti Ormeasco cibo

Il vino è perfetto in abbinamento a piatti di carne rossa e cacciagione, eccellente se abbinato a piatti tipici della tradizione ligure quali agnolotti al sugo di carne, polenta con salciccia, coniglio in umido, spiedini di carne e funghi, formaggi teneri. L’Ormeasco viene servito a 18-20°.