Il Bolghieri DOC è una denominazione di vini rossi toscani la cui produzione ha origini abbastanza recenti. Il primo vitigno di Cabernet venne impiantato nel 1944 dando inizio ad una prelibatezza del comparto enologico italiano. La maturazione dei frutti a bacca nera viene influenzata dal clima dolce delle zone collinari toscane e dalla buona esposizione che mitiga il caldo estivo, consentendo uno sviluppo regolare e lento dell’uva. Il terroir, caratterizzato da depositi ciottolosi, alluvionali e da ossido di ferro, arricchisce i frutti di aromi e profumi.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

I vini appartenenti alla denominazione Bolghieri DOC possono essere prodotti con differenti vitigni, e nello specifico: Cabernet Sauvignon fino al 100%, Merlot fino al 100%, Cabernet Franc fino al 100%, Sangiovese fino al 50% e Syrah fino al 50%. I vini con denominazione Bolghieri DOC sono di grande bevibilità e piacevolezza, maturi ed eleganti.
Ad un primo esame visivo appaiono di un intenso colore rosso rubino persistente e rosso granato.
Al naso si possono percepire chiaramente sentori di frutti rossi maturi, tra cui spiccano la ciliegia e la mora, accompagnati da note balsamiche.
Al gusto, i Bolghieri DOC sono secchi, armonici, molto equilibrati ma al tempo stesso intensi e con leggere note acide.

Abbinamenti Bolgheri cibo consigliato

I vini rossi con denominazione Bolghieri DOC si caratterizzano per una straordinaria morbidezza e rotondità che li rendono perfetti in abbinamento a cibi dal gusto intenso, come ad esempio una grigliata mista di carne rossa oppure selvaggina. Si sposano idealmente anche con antipasti a base di affettati saporiti e formaggi stagionati. I Bolghieri DOC sono vini non troppo formali da proporre in tavola in occasione di eventi speciali e da condividere con gli amici di sempre, per accompagnare cene o pranzi gioviali.