Le origini del Merlot sono da ricercarsi agli inizi del 1700 nella parte sud ovest della Francia, zona del Bordeaux, dove nascono alcune delle uve più prestigiose al mondo.
Questo vitigno a bacca nera è stato diffuso in Italia solo dopo il termine della seconda guerra mondiale e ha trovato un habitat ideale in Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e in Emilia Romagna anche se è stato impiantato anche in regioni con clima più caldo con risultati ottimi come lo dimostrano le produzioni della Toscana e della Sicilia.

Caratteristiche del vitigno

Le uve di Merlot hanno una maturazione precoce e si distinguono per il grappolo di grandezza media e di forma triangolare. L’acino, abbastanza grande, ha una buccia consistente e un colore nero intenso dalle brillanti sfumature bluastre.
L’ambiente ideale per la coltivazione delle uve di Merlot sono i dolci pendii dove regna un clima mite, fresco, ventilato e dove non mancano zone di ombra e umidità.
Le caratteristiche del vino Merlot possono variare in base alla zona di provenienza delle uve stesse e dal tipo di maturazione. Il vino Merlot è ampiamente diffuso in Italia, ma le due regioni principali sono il Veneto e il Friuli.
Può essere vinificato in purezza, ma vinificato con altre qualità di uve, ad esempio il Sangiovese e il Cabernet Sauvignon, il Merlot dà origine a ottime produzioni riconosciute Doc e Docg e famose in tutto il mondo; si presta infatti ad essere tagliato anche con altri uvaggi, per dar vita a nuovi prodotti, eccellenti e raffinati.

Aromi del vino e note di degustazione

Il vino Merlot ha un colore rosso rubino molto intenso con spiccati riflessi che tendono al viola. All’olfatto è gradevole e il suo intenso aroma riporta ai frutti rossi come la ciliegia.
Questo vino strutturato ha un gusto asciutto, robusto, vellutato e una gradazione alcolica che difficilmente è inferiore agli 13 gradi.

Abbinamenti Merlot cibo

Il Merlot, per le sue qualità organolettiche, si può considerare un vino ideale da abbinare a tutto pasto.
Si abbina perfettamente con piatti di carne rossa, preparazioni in umido, bolliti, carni bianche, selezioni di formaggi, risotti e primi piatti con sughi elaborati.
E’ consigliabile servire il vino Merlot ad una temperatura compresa tra i 18 e i 20 gradi centigradi. Può essere bevuto in purezza, ma vinificato con altre qualità di uve, il Merlot dà origine a ottime produzioni riconosciute Doc e Docg e famose in tutto il mondo.