Cassata Siciliana

La cassata è un tipico dolce siciliano, divenuto celebre in tutto il mondo, e composto da ricotta di pecora, pasta reale, pan di Spagna, frutta candita, glassa di zucchero. L’origine del nome di questo dolce deriva probabilmente dall’arabo, e significherebbe “bacinella”, anche se qualcuno sostiene che l’etimologia sia da ricercare nel latino caseum, cioè “formaggio”.
La cassata viene prodotta per la prima volta intorno al XI secolo, durante la dominazione araba in Sicilia, quando nell’isola vennero introdotti ingredienti quali la canna da zucchero, il cedro e il limone, mandarino, l’arancia e la mandorla. La ricotta era invece un prodotto tipico siciliano, mentre la pasta reale venne inventata verso la fine del 1100 in un convento palermitano. Essa consiste in un impasto dal sapore straordinariamente dolce, composto da farina di mandorle e zucchero, che divenne la struttura base della cassata. Prima di questo momento, infatti, questo dolce veniva creato utilizzando la pastafrolla come base.
Contribuirono a modellare la storia della Cassata anche l’introduzione di altri ingredienti, per merito degli spagnoli, quali cioccolato e frutta candita, la quale andò a decorare in un tripudio di colori e di gusti l’esterno della torta, conferendole così un aspetto particolarmente ricco e sfarzoso. La Cassata quindi altro non è che il risultato dell’interazione e del contributo di numerose culture che hanno arricchito in modo profondo una ricetta destinata a rimanere nella storia italiana e non solo.

Ricetta e metodo di preparazione

Per preparare la cassata innanzitutto bisogna dedicarsi alla farcitura interna, cioè alla ricotta, alla quale vanno aggiunti zucchero e vanillina, e dopo averla fatta riposare un’ora circa si aggiungono le gocce di cioccolata. A parte vanno preparate invece la pasta reale e la glassa di zucchero: la prima con farina di mandorle, zucchero semolato e acqua, e eventualmente colore alimentare; la seconda invece con zucchero e acqua, ma va preparata solo all’ultimo momento, poiché è indispensabile che sia liquida. Infine si cucina il Pan di Spagna e si provvede a comporre la Cassata: in un contenitore si prepara la base di Pan di Spagna, lo si farcisce con la ricotta, la si lascia riposare e quindi la si capovolge su un vassoio: quindi la si decora con la glassa e la pasta reale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *