Morellino di Scansano DOCG (e abbinamenti)

Il Morellino di Scansano, vino rosso toscano a Denominazione di Origine Controllata e Garantita dal 2007, deve probabilmente il suo nome ai cavalli “morelli” che venivano impiegati per trainare le carrozze dei nobili verso Scansano, dove si recavano per acquistare proprio il vino. Qualcuno sostiene, invece, che l’origine del nome sia da attribuire all’uva sangiovese impiegata per la sua produzione e denominata morella nella zona della Maremma.

Caratteristiche vino e vitigni

L’area di produzione del Morellino di Scansano è circoscritta alla provincia di Grosseto nei comuni di Scansano, Campagnatico, Manciano, Magliano in Toscana, Semproniano e Roccalbenga dove scorrono i fiumi Albegna ed Ombrone.
Queste uve, infatti, prediligono terreni molto vari, argillosi e ricchi di pietrisco con climi caratterizzati da estati calde e inverni temperati, anche se ad altitudini più elevate i vitigni convivono perfettamente anche con un clima più continentale.
Secondo quanto previsto dal disciplinare, il Morellino di Scansano Docg deve essere prodotto almeno con una percentuale dell’85 % di uve Sangiovese, tagli di Cabernet Sauvignon e Syrah e vinificato in vasche di acciaio inox. Solo la versione riserva, più strutturata, prevede un invecchiamento di due anni in botti di legno. La vendemmia di queste uve avviene verso fine settembre.

Aromi e note di degustazione

Questo elegante vino, dal colore rosso rubino, ha un odore particolare, intenso e gradevole con evidenti note di mora e amarena, si presenta al palato con un gusto equilibrato, persistente, sapido, leggermente tannico, caldo e asciutto.
Il vino Morellino di Scansano Docg deve essere servito ad una temperatura compresa tra i 18 e i 20 °C e, preferibilmente, in calici ampi che ne favoriscono l’ossigenazione. Si consiglia di far decantare il vino almeno per un’ora prima di consumarlo, per enfatizzare il suo intenso ed inconfondibile profumo.

Abbinamenti cibo consigliato

Molto versatile negli abbinamenti con il cibo, si abbina perfettamente con tutti i piatti della tradizione culinaria locale, in particolare con il cinghiale in umido, con i fegatelli di maiale, con arrosti e brasati, con spezzatini, scon piedini e carni alla brace, con selvaggina e cacciagione, ma anche con portate di pesce a base di triglie, spigole e scorfani.
Il Morellino di Scansano Docg è il vino ideale anche per abbinare formaggi stagionati e saporiti primi piatti.